Lo svezzamento

svezzamento

Lo svezzamento, per essere breve, non è altro che l’introduzione di alimenti diversi dal latte materno o latte artificiale.


L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda la prosecuzione dell’allattamento esclusivo al seno fino ai 6 mesi circa, età attorno alla quale i bambini vengono solitamente svezzati. Va però ricordato che l’OMS non indica una età precisa e puntuale, perché i fattori che determinano il momento idoneo per lo svezzamento sono legati al livello di sviluppo di ogni singolo bambino, e quindi variabili da soggetto a soggetto.

Come va affrontato lo svezzamento?

Dunque, forzare lo svezzamento, così come ostacolarlo nel momento in cui il piccolo si mostra interessato e pronto a sperimentare i cibi solidi, sono atteggiamenti da scoraggiare.

Possiamo dire che un bambino è pronto per lo svezzamento nel momento in cui raggiunge tutte le competenze fisiologiche necessarie: una maturità digestiva (di solito già intorno ai 4-5 mesi), un controllo del tronco che gli permette di avere un minimo di appoggio, la scomparsa dei riflessi legati alla suzione, la masticazione e, soprattutto, il desiderio di svezzarsi.

Dimenticate schemi, calendari e tabelle

Come potete vedere dalla foto qui sotto l’introduzione degli alimenti progressivi è molto semplice con poche regole (per queste vi rimando al capitolo “Alimentazione”.
Per il resto rimango a disposizione per domande e consigli.

Svezzamento tabella

Links utili:

 

Libri consigliati:

Io mi svezzo da solo libro<il mio bambino non mi mangia, libro

 

PER CONFRONTARTI CON NOI, RICEVERE INFORMAZIONI E APPROFONDIMENTI
FISSA UN APPUNTAMENTO IN STUDIO.
CHIAMA OGGI STESSO

Tel. +091 994 72 22

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.